Open source e PMI : domande e risposte

Intervista a Giuseppe Bucciarelli

Giuseppe Bucciarelli

Giuseppe Bucciarelli

Altra intervista ma vi prometto che tornerò anche a scrivere contenuti in prima persona.

Oggi parleremo della tematica open source legata al mondo a me caro della PMI , quali sono i benefici e le   possibilità di implementazione usando soluzioni Open Source ?  L’ho chiesto all’amministratore di una delle aziende specializzate in soluzioni open source presenti nella zona tra Varese e Milano

    Giuseppe Bucciarelli  di  Link IT Spa

Nasce informaticamente appena a ridosso delle schede perforate. Non appena ascolta i primi vagiti della facoltà di Scienze dell’Informazione a Milano, vi si iscrive. Vede passare sotto i suoi occhi come in un baleno gli elaboratori equipaggiati con i processori 6502, 6510,  ZX80, Intel 8086 fino ad arrivare a quelli di oggi  dalle sigle sempre più accattivanti ed impronunciabili. Passa dai linguaggi assembler di basso livello ai linguaggi più evoluti e moderni e passa dai primi Apple II e PC IBM XT agli attuali apparati ‘mobile’. Si laurea discutendo una tesi concernente una scuola telematica, realmente implementata, nell’epoca degli accoppiatori acustici (antesignani dei modem). Segue l’innovazione e cerca di applicare nel mondo operativo tutti gli elementi di attualità e di utilità che essa produce. Come filosofia di vita e di lavoro, nel quotidiano, applica alcuni semplici principi della morale provvisoria di Cartesio:

  • sui problemi pratici più immediati, evitare gli eccessi e seguire la strada di mezzo, anche se non si è molto convinti.
  • risolutezza nelle azioni, una volta decisa una strada percorrerla sino in fondo altrimenti si rischia di fare come chi si è perso e indeciso gira su sé stesso.
  • quando infine si vede che le cose non vanno come uno desidera che vadano, allora, piuttosto che tentare di cambiare il mondo, conviene cambiare se stessi

Intervista

L’intervista è stata pubblicata alla pagina  http://www.linkgroup.it/weblog/2013/01/22/open-source-intervista-openerp/  vi propongo comunque auno stralcio dall’intervista
Tolto il mercato enterprise dove SAP & Co. la fanno da padrona, in Italia l’erp è sinonimo di software ad hoc fatto da realtà locali. Perchè OpenERP ?

[ … ]

In questo contesto, avere un prodotto come OpenERP, che mette a disposizione una serie di moduli collaudati ed integrati,  ci semplifica notevolmente la vita dovendoci preoccupare esclusivamente di modificare qualche dato o qualche workflow.
Il tutto,  potendo, inoltre, gestire in maniera graduale e progressiva l’inserimento del prodotto in azienda.

[ … ]

Quali sono i case history di openerp?

[…]

La cosa oltremodo significativa è che Danone ha implementato al suo interno SAP ed usa negli ultimi tempi OpenERP in tutte le realtà che il gruppo ha acquisito e che sta acquisendo.
Non mi soffermo tanto a spiegare le comprensibili motivazioni della scelta quanto, per far comprendere la versatilità del prodotto, mi preme far capire che OpenERP viene chiaramente impiegato in modo integrato a SAP

[…]

Cosa vuol dire lavorare proponendo Open Source dove quindi il cliente non è legato al fornitore come potrebbe essere sui software realizzati da piccole realtà ?

Tra tutte le domande questa è la più semplice! Una volta scelta la strada Open Source, e una volta fatta una scelta verso uno o più prodotti, sappiamo molto bene che una serie di aziende e di consulenti possono offrire i propri servizi. Questo fattore, per il cliente, è notevolissimo perchè amplia  la scelta del proprio partner qualora sorgano problemi con il fornitore attuale di riferimento. Ciò non capita con software commerciali di piccole aziende e non capita nemmeno, talvolta, con soluzioni di grosse aziende che, pur vantando una rete di partner,  a causa di tanti fattori, uno dei quali è il fatto di operare in molteplici ambiti, potrebbero garantire una sufficiente gamma di scelta  rispetto a quella offerta dalla soluzione Open Source.

Spiegami i vantaggi che potrebbe avere una PMI passando all’Open Source

Ringrazio per questa domanda che mi permette di elencare e dare un quadro sintetico di  quanto detto nel corso dell’intervistae concludere con pochi semplici punti:

  • risparmio economico indotto sia dall’assenza di costi di licenza sia dalle tariffe di mercato di chi opera su questi prodotti rispetto a quelli canonici
  • libertà di utilizzo e nessun vincolo di licenza
  • maggior efficienza con un software che risponde alle esigenze degli utilizzatori
  • maggior libertà, ampiezza ed indipendenza nella scelta dei fornitori
  • paradossale ma vero, miglior qualità e migliore assistenza

Tutto questo e tanto altro nell’intervista integrale su http://www.linkgroup.it/weblog/2013/01/22/open-source-intervista-openerp/

Articolo successivo
Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: